Bittrex e Poloniex cercano di eliminare il caso di manipolazione

  • Gli avvocati di Bittrex e Poloniex stanno cercando di far cadere il caso di manipolazione contro di loro
  • Gli scambi sostengono che i querelanti, un gruppo di trader scontenti, non possono collegare positivamente un conto BitFinex chiave alle pratiche illegali suggerite.
  • Bittrex e Poloniex sono stati trascinati nel caso lo scorso giugno

Bittrex e Poloniex, due delle borse al centro di un caso di manipolazione del mercato della cripto-currency, si sono presentate per far espellere il caso. Gli avvocati delle due borse, che secondo un gruppo di trader scontenti sono stati coinvolti nella manipolazione del mercato della criptovaluta durante l’encierro del 2017, hanno chiesto una sentenza sommaria per respingere i reclami contro di loro, che fanno parte della causa contro DigiFinex e Tether.

Bittrex e Poloniex trascinati in DigiFinex/Tether Suit

Bittrex e Poloniex sono altri imputati in un caso che si sta combattendo tra la società madre di Bitfinex, DigiFinex, Tether, l’elaboratore di pagamenti Crypto Capital, e un gruppo di trader scontenti. Questi ultimi hanno avviato un procedimento legale nell’ottobre 2019, accusando le società di aver manipolato il prezzo del Bitcoin Billionaire durante l’encierro del dicembre 2017, costando al mercato, sostengono, oltre 1.000 miliardi di dollari.

Inizialmente i querelanti hanno sostenuto che la manipolazione veniva effettuata direttamente sulla borsa Bitfinex, ma nel giugno di quest’anno gli accusatori hanno cambiato rotta, affermando che la manipolazione è stata in realtà condotta su Bittrex e Poloniex da DigiFinex. Questo ha trascinato i due scambi nella causa, e non ci hanno messo molto a contrattaccare, con i loro rappresentanti legali che cercano di far respingere il caso contro di loro perché „tutte le rivendicazioni fatte valere contro di loro poggiano su una premessa di fatto palesemente falsa“.

Il proprietario dell’account non aveva „nessun collegamento apparente“ con BitFinex

Gli avvocati di Poloniex e Bittrex affermano che i querelanti „non possono provare la premessa centrale di le loro rivendicazioni“ perché i conti attraverso i quali la manipolazione è stata presumibilmente condotta appartenevano a „un individuo senza alcun apparente legame con Bitfinex, se non come cliente del suo scambio…“.

L’attività di questo individuo nella borsa non „fa dedurre che egli stesse manipolando il mercato per Bitfinex“ secondo gli avvocati della borsa.

Se il tribunale accetta le argomentazioni avanzate da Bittrex e Poloniex, allora è probabile che la causa dei querelanti si concluda con la fine, perché senza di essa non ci può essere il sospetto che la manipolazione abbia avuto luogo. L’idea di una manipolazione del mercato nel 2017 attraverso l’acquisto di Bitcoin attraverso la stampa di gettoni USDT non sponsorizzati sta facendo il giro dal metà del 2018, e questo caso andrà in qualche modo a chiarire la plausibilità di questa linea di pensiero.

Read More

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.